Boretto, batteria esplode in faccia a un autodemolitore

Il 62enne Mario Galvani ricoverato al Santa Maria in prognosi riservata. Gli acidi gli sono finiti sul volto

Il 62enne è stato trasportato al Santa Maria

Il 62enne è stato trasportato al Santa Maria

BORETTO (Reggio Emilia) - Stava lavorando a una batteria di un'auto all'interno della sua azienda di autodemolizioni di via Finghé quando, per cause ancora in corso di accertamento, l'oggetto gli è espoloso tra le mani con gli acidi che gli sono finiti in faccia.
E' stato il figlio del 62enne Mario Galvani che, arrivando in azienda, ha soccorso il padre portandolo in tutta fretta al vicino ospedale di Guastalla. Dopo le prime cure, tuttavia, si è deciso di traspore Galvani al Santa Maria di Reggo Emilia a seguito delle serie lesioni riportate a un occhio e a una mano. L’uomo, che comunque non risulta in pericolo di vita, è stato ricoverato in prognosi riservata.
Sulla vicenda il personale della Medicina del Lavoro dell'Ausl di Guastalla e i carabinieri di Boretto coordinati dalla procura reggiana hanno avviato le relative indagini per verificare l’esatta dinamica del grave infortunio.

Media
  • Il 62enne è stato trasportato al Santa Maria
    Il 62enne è stato trasportato al Santa...
comments powered by Disqus