Primarie sinistra, pre registrazioni on line

Sarà però necessario andare all'ufficio elettorale territoriale per ritirare il certificato e pagare il contributo spese

Matteo Renzi

Matteo Renzi

ROMA - Primarie centrosinistra, sarà possibile pre-registrarsi on line, anche se poi sarà necessario andare all'ufficio elettorale territoriale per ritirare il certificato e pagare il contributo alle spese. Solo dopo sarà possibile accedere al seggio. Obiettivo della delibera del comitato é di consentire ai votanti di inserire i dati online, stampare il certificato e con quello andare nell'ufficio elettorale i giorni prima del voto, o il giorno stesso delle primarie, così da semplificare le procedure.
Tra le novità che il coordinamento per le primarie del centrosinistra si accinge a deliberare anche l'apertura al voto per agli italiani sparsi nel mondo ma anche ai cittadini stranieri in Italia in possesso di permesso di soggiorno e carta d'identità.
Renzi nei giorni scorsi aveva chiesto al Garante della privacy di pronunciarsi proprio sulla registrazione online degli elettori alle primarie. Più che una registrazione, quella prevista dal coordinamento organizzativo delle primarie é tecnicamente una pre-registrazione. Una volta inseriti i propri dati e stampata la ricevuta di conferma, bisognerà andare agli uffici elettorali e lì completare la procedura, compreso il pagamento dei 2 euro di contributo previsti. Solo allora, con in mano il certificato vero e proprio, si potrà andare ai seggi a votare. Non si elimina quindi il doppio passaggio, ma si rende tutto più agevole per limitare al massimo le code.
A fronte delle novità, il comitato elettorale di Matteo Renzi esulta: il ricorso presentato al Garante "non è stato inutile", visto che "si va verso un riequilibrio della regole". I sostenitori del sindaco di Firenze ritengono positivo che ci sia la possibilità di "registrazione online, quella di voto all'estero e fuori sede, così come la registrazione nello stesso giorno e nello stesso luogo del voto".

Media
  • Matteo Renzi
    Matteo Renzi
comments powered by Disqus