Primo hurrà Trenk: Biella annientata

I biancorossi dominano una gara mai esistita: finisce 85-56

Il bell'abbraccio tra Menetti e Antonutti (Foto Elite)

Il bell'abbraccio tra Menetti e Antonutti (Foto Elite)

REGGIO EMILIA – Finalmente è arrivata. La prima vittoria della Trenkwalder Reggio Emilia in campionato è giunta al termine di una gara senza storia finita 85-56 nella quale gli uomini di Menetti hanno annichilito l'Angelico Biella. Il coach biancorosso ha lavorato bene sui giocatori in settimana, chiedendo a loro coraggio e spensieratezza.
Sugli scudi Antonutti e Taylor, entrambi con 25 punti all'attivo e 28 di valutazione. Il friulano è stato il primo a dare il la alla vittoria reggiana, giungendo alla doppia cifra già nel primo quarto. Anche l'americano si è sbloccato, speriamo definitivamente, inanellando una buona prestazione.
Davanti ad oltre 3mila spettatori, la Pallacanestro Reggiana ha comandato sempre la partita, non dando mai l'impressione di poter subire il ritorno dell'Angelico, la quale è riuscita a vincere solo il secondo quarto. La squadra di coach Cancellieri ha subìto l'aggressività dei biancorossi e non è mai riuscita a entrare in partita, rimanendo oltre i venti punti per buona parte della gara. Per la squadra piemontese un brusco risveglio dopo la convincente vittoria di domenica scorsa contro Caserta.
Da evindenziare la solita generosa prestazione di Brunner, indomito lottatore sotto le plance, autore di 11 punti, altrettanti rimbalzi e anche di un tuffo alla ricerca di un pallone vagante, il tutto in 34 minuti di utilizzo. Tale ampio minutaggio si è reso necessario per l'inofrtunio occorso venerdì in allenamento a Cervi, che da domani verrà valutato con attenzione. Buona la regia di Cinciarini, che ha dato velocità alla manovra, un po' meno quella di James, ancora lontano dagli standard di cui è capace: zero punti e 4 assist in 17', un po' poco per il sostituto di Robinson.
A sprazzi Jeremic, ancora a secco con le triple, ma con una buona intensità sul campo. Buona anche la prova di Filloy, che sta tornando ad essere quel giocatore essenziale di cui avevamo memoria. Scampoli anche per uno sfortunato Silins che ha preso anche una storta alla caviglia, ma non dovrebbe essere nulla di grave. Pochi minuti per Slanina e Veccia.

Trenkwalder Reggio Emilia - Angelico Biella 85-86: le immagini del match

Il tabellino

TRENKWALDER REGGIO EMILIA: Jeremic 6, Taylor 25, Brunner 11, Antonutti 25, Cinciarini 11; James, Veccia, Filloy 7, Slanina, Silins.
Allenatore: Menetti

ANGELICO BIELLA: Mavunga 17, Chrysikopoulous, Brackins 15, Moore 5, Robinson 10; Jurak 7, Raspino, Laganà, Jaramaz 2.
Allenatore: Cancellieri

Parziali: 31-10; 43-26; 67-46  

Altri risultati
Montepaschi Siena - Scavolini Banca Marche PU 65-60
chebolletta Cantù - Enel Brindisi 84-80
Umana Reyer Venezia - Banco di Sardegna Sassari 92 - 93
Vanoli Cremona - Sidigas Avellino 94-83
Juvecaserta - Sutor Montegranaro 78-67 
SAIE3 Bologna - Cimberio Varese domenica 21, ore 20.30
EA7 Emporio Armani Milano - Acea Roma lunedì 22, ore 20.30

La classifica

Sassari 8; Bologna*, Cantù, Siena 6; Roma*, Pesaro, Varese*, Caserta 4; Milano*, Biella, Brindisi, Montegranaro, Venezia, Avellino, Reggio Emilia, Cremona 2.
*: una partita in meno

Media
comments powered by Disqus