Lombardia, la Lega Nord: "Elezioni in aprile"

Il Consiglio federale del Carroccio considera conclusa l'esperienza con Formigoni e boccia l'ipotesi di un rimpasto di giunta

Roberto Formigoni

Roberto Formigoni

MILANO - Il Consiglio federale del Carroccio considera, di fatto, conclusa l'esperienza con Formigoni e boccia l'ipotesi di un rimpasto di giunta con il verdetto, emesso oggi nella sede milanese di via Bellerio, di "un unico election-day ad aprile", per le politiche e le regionali, dopo aver approvato la nuova legge elettorale regionale e il bilancio "entro Natale".  Il Consiglio ha anche stabilito che tutti i consiglieri regionali lombardi rinviati a giudizio devono dimettersi dal loro mandato "immediatamente".  La riunione del Carroccio è durata circa due ore e mezza. Era presente anche l'ex segretario, Umberto Bossi. Il Consiglio, dopo una ampia discussione, ha dato mandato a Maroni e al segretario lombardo, Matteo Salvini, di "gestire la questione sia per quanto riguarda il nuovo assetto regionale che per la durata della legislatura regionale". Formigoni, nel corso di una conferenza stampa dopo un incontro con il ministro dell'Interno Cancellieri, ha detto: "Non accetterei l'appoggio esterno della Lega alla mia nuova giunta".

Media
  • Roberto Formigoni
    Roberto Formigoni
comments powered by Disqus