Incollò figlia al muro: condannata a 99 anni

E' accaduto a Dallas, in Texas. Elizabeth Escalona, 23 anni, ha anche picchiato selvaggiamente la figlia causandone quasi la morte. Motivo? Non usava il vasino

Elizabeth Escalona

Elizabeth Escalona

ROMA - Una donna di 23 anni, Elizabeth Escalona, è stata condannata a 99 anni di carcere da un tribunale di Dallas in Texas per aver picchiato selvaggiamente la figlia facendole rischiare la vita. Motivo? La bimba di due anni non usava il vasino. Per questo motivo la donna ha anche incollato al muro le mani della piccina. Poi l'ha presa a morsi, calci e pugni causandole un'emorragia cerebrale e il coma. L'avvocato difensore ha cercato di difenderla così: “Non è cattiva, è tutto quello che posso dirvi. Escalona è una bambina che non è mai cresciuta, che non ha mai avuto un’infanzia. Quindi no, non è cattiva.” I 4 figli della donna sono ora stati affidati alla nonna materna, che in luglio aveva implorato clemenza.

Media
  • Elizabeth Escalona
    Elizabeth Escalona
comments powered by Disqus