Cavriago, "cittadinanza onoraria a 163 figli di migranti"

La proposta del sindaco Delmonte: "Atto senza valore giuridico, ma per esprimere solidarietà"

Cittadinanza onoraria a 163 figli di migranti residenti a Cavriago

Cittadinanza onoraria a 163 figli di migranti residenti a Cavriago

CAVRIAGO (Reggio Emilia) – A Cavriago, le proposte delle campagne sui diritti di cittadinanza per gli immigrati di seconda generazione potrebbero tradursi in gesti concreti ben prima dell’entrata in vigore delle leggi: il sindaco Vincenzo Delmonte e la giunta, infatti, hanno annunciato l’intenzione di voler proporre al consiglio comunale di conferire la cittadinanza onoraria ai 163 bambini e ragazzi minorenni, figli di migranti, nati in Italia e regolarmente residenti a Cavriago. Questo atto simbolico, nelle intenzioni del primo cittadino, dovrebbe compiersi il prossimo 2 giugno in occasione della Festa della Repubblica, con tanto di consegna degli attestati di cittadini onorari di Cavriago ai nuovi italiani e di una copia della Costituzione. Nei piani della giunta, la cerimonia dell’assegnazione della cittadinanza onoraria dovrà avere luogo ogni anno per i neonati e i minorenni neo-residenti.  

Il sindaco di Cavriago, Vincenzo Delmonte

Il sindaco di Cavriago, Vincenzo Delmonte


Da tempo il Comune di Cavriago è impegnato a livello istituzionale nella campagna per il pieno diritto di cittadinanza alla cosiddetta  “seconda generazione” di immigrati e per una proposta di legge che riconosca ai migranti il diritto di voto nelle elezioni locali. Nel settembre del 2010 il sindaco Delmonte ha aderito all’iniziativa lanciata dal sindaco di Reggio Emilia per la riforma della normativa sulla cittadinanza con l’introduzione dello ius soli, il diritto ad essere italiano per chi nasce nel nostro Paese. Già nell’ottobre 2010, poi, il consiglio comunale aveva votato un ordine del giorno affinchè si promuovesse un ampio movimento di opinione a favore della riforma della legislazione sui diritti di cittadinanza dei migranti e per il diritto di voto alle elezioni amministrative ai migranti che vivono e lavorano in Italia. “Ora vogliamo rinnovare quell’appello – afferma Delmonte - L’attestato di cittadino onorario ai bambini e ragazzi, figli delle centinaia di cittadini stranieri di diverse nazionalità che lavorano e vivono con noi,  certo non ha valore giuridico ma vuole esprimere un sentimento di vicinanza e solidarietà, sancire l’impegno del Comune a riconoscere la pienezza dei diritti di bambini e ragazzi che non sono e non devono sentirsi stranieri, ma parte integrante della nostra comunità”.

Media
  • Cittadinanza onoraria a 163 figli di migranti residenti a Cavriago
    Cittadinanza onoraria a 163 figli di...
  • Il sindaco di Cavriago, Vincenzo Delmonte
    Il sindaco di Cavriago, Vincenzo...
comments powered by Disqus