Sciopero scuola: Cgil e studenti in piazza

di

In 300 in centro a Reggio Emilia con lo slogan "la scuola è alla frutta". Il sindacato: "Servono certezze, non tagli"

Il sit-in di protesta degli studenti in piazza (Foto Elite)

Il sit-in di protesta degli studenti in piazza (Foto Elite)

REGGIO EMILIA - Si è svolta in queste ore a Reggio Emilia, al pari di altre 59 piazze d'Italia, lo sciopero del mondo della scuola indetto e fortemente voluto da Flc Cgil che è scesa in strada insieme a docenti, personale Ata, dirigenti e studenti con lo slogan "la scuola è alla frutta".
Nella nostra città il corteo si è formato poco dopo le 9 in piazza della Vittoria con un sit-in di protesta che è durato, di fatto, fino alle 13. Presenti almeno 300 persone tra insegnanti e gruppi della Rete studenti; il Collettivo studentesco, invece, ha organizzato una manifestazione per le vie del centro che è poi confluita nel sit-in di protesta.
"Una scuola di qualità - hanno detto da via Roma - ha bisogno di certezze e invece continuano i tagli. Le inefficienze del ministero non possono essere scaricate sui lavoratori precari".

Lo sciopero della scuola a Reggio Emilia: guarda la fotogallery

Sul palco si sono alternati, con una ventina di interventi di un paio di minuti ciascuno, insegnanti di primarie e secondarie così come studenti, che hanno lamentato la difficoltà nel dialogare con le istituzioni per mancanza di organizzazione. Anche un genitore presidente di un Consiglio d'istituto ha preso il microfono per spiegare cosa non va nella scuola italiana e cosa si dovrebbe fare per migliorarla.


"Per avere le cifre precise delle adesioni allo sciopero nelle varie scuole di Reggio Emilia e provincia - ha detto Alan Albertosi di Flc Cgil - si dovranno attendere i dati che i singoli istituti invieranno tra oggi e domani al provveditorato".

Media
comments powered by Disqus