La Regione Emilia-Romagna approva le nuove province

Via libera della giunta a Piacenza-Parma, Reggio-Modena, Ravenna-Forlì-Cesena-Rimini, Bologna e Ferrara

La giunta regionale

La giunta regionale

BOLOGNA - Quattro Province e Bologna metropolitana: la Giunta regionale ha approvato la delibera che recepisce le proposte e le decisioni espresse dal Consiglio delle Autonomie locali (Cal) lo scorso primo ottobre. "La Giunta regionale ha condiviso e recepito le indicazioni espresse, a larghissima maggioranza, dal Cal che ha saputo fare un buon lavoro di sintesi delle indicazioni dei territori", sottolinea in una nota Simonetta Saliera, vicepresidente della Regione con delega al rapporto con gli Enti locali. Confermate le scelte del Cal, nascono così la Provincia di Piacenza e Parma, quella di Reggio Emilia e Modena, quella di Romagna unificando Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini; resta la Provincia di Ferrara, che rientra nei parametri di popolazione e territorio previsti dalla Spending Review del Governo; dal primo gennaio 2014, poi, la Provincia di Bologna si trasformerà nella Città metropolitana. "Ora si deve lavorare ancora con gli Enti locali e le parti sociali - ricorda la Saliera - per affrontare nel più breve tempo possibile il tema delle funzioni delle nuove Province in modo da creare enti il più possibile efficaci ed efficienti, in grado di rispondere al meglio alle necessità delle persone e delle imprese. Punto fondamentale sarà coinvolgere e rendere protagonista il personale degli enti da riorganizzare". La delibera è ora al vaglio dell'Assemblea legislativa che, entro il 23 ottobre, dovrà approvare il testo da trasferire al Governo come proposta dell'intera Regione Emilia-Romagna.

Media
  • La giunta regionale
    La giunta regionale
comments powered by Disqus