Assemblea Pd, Rosy Bindi attacca Matteo Renzi

La presidente: "Slogan della rottamazione contributo alla destra berlusconiana e di Grillo. Non vedo quali proposte faccia per l'Italia"

Rosy Bindi

Rosy Bindi

ROMA - Duro attacco di Rosy Bindi a Matteo Renzi, sfidante alle primarie del segretario di Pierluigi Bersani in un'intervista a Repubblica poco prima della riunione del Parlamentino democratico dedicato alle regole per le primarie. Ha detto il presidente dell'assemblea: "Il cuore della campagna di Renzi è un attacco permanente al partito e alla sua classe dirigente. Non vedo quali proposte faccia per l'Italia. Lo slogan della rottamazione è un grande contributo alla demagogia della destra berlusconiana e di Grillo che ci vorrebbero tutti uguali e tutti a casa".
Nel corso dell'assemblea del PD la Bindi ha detto: "Le regole sono necessarie per una partecipazione democratica. Qui non si fanno giochetti né rappole, non si fanno cavilli per coprire la mancanza di linea politica né è liturgia inutile perché le decisioni si prendono altrove. Così si porta acqua al mulino dell'antipolitica e si fa male al Pd".
Dopo è seguito anche l'intervento di Bersani che ha aggiunto: "Lasciate stare che 'siamo in crisi di nervi' o come scrivono 'sull'orlo di una crisi isterica'. Nel fango che investe tutti noi leghiamo il Pd alla partecipazione e abbiamo segni evidenti che questo viene compreso".

Media
  • Rosy Bindi
    Rosy Bindi
comments powered by Disqus