Castellarano: picchia la compagna a sangue e poi fugge

Denunciato un 59enne già arrestato in passato. La donna ricoverata con fratture nasali e mascellari

Ennesimo episodio di violenza domestica

Ennesimo episodio di violenza domestica

CASTELLARANO (Reggio Emilia) - Una vicenda che nasce in una realtà degradata, all'interno di un rapporto sfaldato da tempo. Un operaio di 59 anni originario di Palermo ma residente a Castellarano ha prima malmenato la compagna, di 56 anni, e poi si è dato alla macchia.
I carabinieri della stazione locale sono ora sulle tracce dell'uomo che, a quanto pare, non era nuovo a questo genere di episodi. Anzi, la violenza efferata nei confronti della compagna era all'ordine del giorno. L'ultimo episodio, che è costato alla donna un ricovero in ospedale, è nato per un banale diverbio portandolo a prendere a pugni la compagna procurandole una prognosi di 30 giorni per policontusioni e fratture alle ossa del naso e al seno mascellare riportate a seguito del pestaggio.
Con le pesanti accuse di maltrattamenti in famiglia e lesioni i militari lo hanno denunciato, anche se come detto il 59enne si è reso irreperibile. Quando i carabinieri sono intervenuti nella casa di campagna della coppia, hanno immediatamente allertato il 118 poiché la vittima aveva il volto completamente tumefatto. Portata in ambulanza a Scandiano, è stata dimessa con una prognosi di un mese anche a causa delle fratture alle ossa nasali e del seno mascellare in sede orbitale. L'uomo in passato si era già reso responsabile di analoghe violenze nei confronti della compagna che gli erano costate le manette.

Media
  • Ennesimo episodio di violenza domestica
    Ennesimo episodio di violenza domestica
comments powered by Disqus