Giulia Calcaterra: sì, ho fatto uccidere il cane

Dopo giorni di illazioni e smentite è venuta fuori la verità. Gli animalisti insorgono: "Troppe bugie attorno a questa storia"

Giulia Calcaterra con il suo cane

Giulia Calcaterra con il suo cane

ROMA - Alla fine Giulia Calcaterra lo ha ammesso: "Ho fatto uccidere il cane". Dopo giorni di illazioni e smentite, dopo aver scritto post sul suo profilo Facebook in cui diceva che il cane stava bene ed era stato adottato, è venuta fuori la verità. La velina sostiene di aver fatto sopprimere il Rottweiler perché soffriva di una malattia incurabile. Ma allora perché mentire nei giorni precedenti e scrivere che il cane stava bene e doveva essere adottato perché lei aveva troppi impegni di lavoro? Secondo quanto riportato dal quotidiano 'Corriere di Novara', la nuova velina del programma di Canale5 avrebbe ammesso che "il cane è stato fatto sopprimere per una malattia accertata e certificata dal veterinario". Ha detto Giulia al giornale: "Mi aggrediva e ha aggredito anche mio fratello. La situazione non poteva più essere gestita e non sono riuscita a trovare nessuno che potesse occuparsene come un cane in quelle condizioni avrebbe richiesto".
Ma l'Aidaa (Associazione italiana difesa animali e ambiente) incalza: "Ci piacerebbe sapere chi ha mentito. La redazione di 'Striscia' ha risposto a tutti che il cane stava bene, ora Giulia dice che lo ha soppresso. Non ci fidiamo, vogliamo le prove e vogliamo che le consegni ai carabinieri, noi non facciamo un passo indietro la denuncia rimane sul tavolo. Troppe bugie attorno a questa storia".

Media
  • Giulia Calcaterra con il suo cane
    Giulia Calcaterra con il suo cane
comments powered by Disqus