Ricattano prete con video hard: tre indagati

Due donne e un uomo avrebbero chiesto al parroco 65mila euro per non divulgare un filmino hot

Presunta estorsione a un parroco per un video hard: tre indagate

Presunta estorsione a un parroco per un video hard: tre indagate

REGGIO EMILIA – Sarebbero tre gli indagati dalla procura di Reggio Emilia per una presunta estorsione a un parroco di 73 anni, don Gianni Marzucchi, parroco emerito alla chiesa di San Pietro. Secondo gli inquirenti le due donne, un'albanese sulla trentina e un'egiziana sulla cinquantina, avrebbero preteso dal parroco 65mila euro per non divulgare un video hard che sarebbe stato compromettente per la reputazione del sacerdote. Secondo quanto emerge, il parroco si sarebbe rifiutato di cedere, e avrebbe denunciato l’accaduto alla polizia. Da fonti accusatorie e difensive si è appreso, comunque, che che il filmato potrebbe trarre in inganno e non sarebbe esplicitamente "hard".
Oltre alle donne - difese dagli avvocati Liborio Cataliotti e Vainer Burani - c'è anche un uomo, il compagno dell'egiziana, la cui posizione è ancora al vaglio della pm Katia Marino.

Leggi anche: Reggio Emilia, parroco ricattato per un video hard

Media
  • Presunta estorsione a un parroco per un video hard: tre indagate
    Presunta estorsione a un parroco per un...
comments powered by Disqus