Musei Civici: parte il restauro di palazzo San Francesco. Foto

Via libera dalla giunta comunale. Interventi per 1.4 milioni grazie a un contributo privato previsto dal Pru

Parte del soffitto dello scalone 4

Parte del soffitto dello scalone 4

REGGIO EMILIA - La Giunta comunale di Reggio Emilia ha deciso di dare il via alla prima parte degli interventi di restauro e adeguamento funzionale di palazzo San Francesco, sede dei Musei civici, recependo un contributo privato di 1.4 milioni di euro nell’ambito degli accordi del Programma di riqualificazione urbana (Pru) del Centro storico.
Gli interventi, che non interessano le collezioni storiche ma che ne miglioreranno l’accessibilità, interessano quella parte dell’edificio (in prevalenza il piano sottotetto che diventerà il nuovo museo) ancora chiusa per lavori e non accessibile al pubblico. I lavori riguardano la sistemazione e il collaudo degli impianti, il miglioramento antisismico, l’accessibilità, l’abbattimento delle barriere architettoniche, la realizzazione di nuovi servizi igienici: tali interventi permetteranno di utilizzare il nuovo piano sottotetto, dotandolo di tutte le strutture allestitive per mostre temporanee, installazioni, attività ed eventi culturali secondo il progetto di allestimento del nuovo museo di Italo Rota. Inoltre, si procederà alla sistemazione del giardino sul retro del palazzo e al restauro delle facciate dell’edificio. Proseguono infine le attività culturali, che hanno riscosso interesse e partecipazione, per la costruzione del nuovo museo.

I lavori nel dettaglio
Il primo lotto di lavori cui si dà avvio (lotto A) prevede perciò la sistemazione funzionale dell’ingresso in angolo tra via Secchi e via Spallanzani-piazza Martiri del 7 Luglio, il diedro finalizzato al collegamento verticale di tutti i piani dell’edificio (seminterrato, rialzato, piani ammezzato, piano primo e piano sottotetto) che deve essere raccordato all’area circostante e alla piazza: dunque, si realizzeranno l'abbattimento delle barriere architettoniche, una nuova pavimentazione in pietra di luserna e rampe pedonali per l’accesso dei diversamente abili, in coerenza con l’assetto e la qualità di piazza Martiri del 7 Luglio.
Questo nuovo ingresso si aggiungerà all’ingresso esistente al Museo storico, su via Spallanzani. Al piano rialzato, dove è prevista la Galleria Rossa, interventi riguardanti soltanto la realizzazione di servizi igienici e corridoio, il completamento di impianti e strutture iniziati e non ultimati, posa di pavimenti e tinteggi. Al piano sottotetto si realizzerà il completamento dello spazio polifunzionale, destinato Kunsthalle-Period Room, allo scopo di aumentare la dotazione di ambienti per servizi culturali e rispondere in maniera adeguata a nuove esigenze e opportunità di sviluppo del sistema museale. In particolare tali spazi sono progettati per permettere la realizzazione di mostre temporanee, conferenze, eventi, installazioni, per ospitare collezioni anche permanenti e per costruire il sistema delle Period Room della città del Novecento. Anche in questo caso si completano tinteggi, intonaci e impianti.

Spazio attiguo alla Sala Rossa

Spazio attiguo alla Sala Rossa


Per lo scalone è prevista una sistemazione di minima per garantire la funzionalità: completamento funzionale dei lavori al fine di rendere lo scalone utilizzabile come ingresso principale o secondario e via di fuga per la Kunsthalle-Period Room in aggiunta a blocco scala A (scala interna con ascensore accessibile dal Diedro d’ingresso) e blocco scala C (scala esterna accessibile dal giardino). Inoltre, tinteggi, pavimentazioni e adeguamento o completamento degli impianti elettrici e di illuminazione.
Per il Blocco di Risalita A (scala interna con ascensore accessibile dal Diedro d’ingresso) è previsto il completamento delle strutture e degli impianti del sistema di collegamento verticale esistente (scale) e introduzione di un ascensore per l’abbattimento delle barriere architettoniche a tutti i piani del sistema museale; realizzazione di pavimentazioni in resina antiscivolo. Per il Blocco di Risalita C (scala esterna accessibile dal giardino), adeguamento della scala esistente attraverso un intervento di manutenzione e verniciatura. Viene risistemato infine il giardino sul retro del palazzo San Francesco. Si procede al restauro delle facciate del palazzo su via Secchi e via Spallanzani con tinteggio e sistemazione dei serramenti.

Le foto dei Musei Civici

Media
comments powered by Disqus