Assange: pizza, tapis roulant e balli con gli amici

Ecco come vive il fondatore di Wikileaks nell'ambasciata dell'Ecuador a Londra, paese da cui ha ottenuto l'asilo politico

Julian Assange

Julian Assange

ROMA - Pizza e cibi a domicilio, una lampada abbronzante e un tapis roulant. Sono alcune delle indiscrezioni di come passa la vita Julian Assange nell'ambasciata dell'Ecuador dopo che il paese sudamericano gli ha concesso l'asilo politico nella sede londinese dove il fondatore di Wikileaks si è rifugiato per sfuggire all'estradizione in Svezia. Assange vive all'interno di un appartamento di dieci stanze al piano terra di un palazzo del quartiere londinese di Knightsbridge, a due passi dai grandi magazzini Harrods. Nelle prime settimane dormiva su un materassino gonfiabile, ora ha a disposizione una stanza trasformata in camera con un letto e una doccia. Può mangiare nel cucinino dell’ambasciata ma spesso, come fa notare l’Associated Press, ordina pizza e altri cibi a domicilio. Amici e famigliari sono liberi di passare dall’ambasciata e di organizzare piccole feste. Secondo quanto scrive il New York Times spesso Assange balla con gli amici. Per il resto passa il tempo leggendo e guardando dvd e resta spesso davanti al pc fino alle ore piccole.

Media
  • Julian Assange
    Julian Assange
comments powered by Disqus