Olimpiadi, cala il sipario su Londra 2012

I Giochi si chiudono con una grandiosa cerimonia. L'Italia chiude con 28 medaglie. Petrucci: "Siamo nel G8 dello sport"

Sipario sulle Olimpiadi di Londra 2012

Sipario sulle Olimpiadi di Londra 2012

LONDRA – Una cerimonia grandiosa, animata con un ritmo incredibile dagli eroi della musica britannica degli ultimi 50 anni: così Londra ha voluto concludere in grande stile le due settimane delle Olimpiadi 2012. Tutta costruita attorno all’idea di una città che riprende la sua routine quotidiana dopo l’ubriacatura dei Giochi, la cerimonia è stata un vero trionfo di British pride, tra citazioni di Shakespeare (fatta da Timonthy Spall di “Harry Potter” nei panni di Winston Churchill) e una sinfonia musicale che è andata da Ray Davies dei Kinks alle Spice Girls, dai Take That a Fatboy Slim, dai Muse al gran finale degli Who con “My generation”.

Per l’Italia quelle di Londra sono state ottime olimpiadi: cinque medaglie sono arrivate anche nell’ultima giornata, con la rabbia per l’oro scippato a Cammarelle nella boxe e la soddisfazione per l’argento della pallanuoto e per il bronzo della pallavolo.
Si chiude con 28 medaglie, una in più di Pechino 2008. Un risultato che ha fatto dire a Gianni Petrucci, presidente del Coni: “Siamo nel G8 dello sport”. Ora su Londra cala il sipario: appuntamento a Rio nel 2016.


Media
  • Sipario sulle Olimpiadi di Londra 2012
    Sipario sulle Olimpiadi di Londra 2012
comments powered by Disqus