Maltempo al nord: due morti e due dispersi

In Alto Adige e Valtellina. La linea ferroviaria del Brennero è stata chiusa per motivi di sicurezza. In 150 evacuati a Vipiteno

Linea ferroviaria bloccata (foto da You Reporter)

Linea ferroviaria bloccata (foto da You Reporter)

ROMA - Il maltempo flagella l'Alto Adige e la Valtellina dove ci sono due morti e due dispersi. A morire due donne anziane vittime del nubifragio che si e' abbattuto nella tarda serata di ieri sulla zona settentrionale dell'Alto Adige, in particolare in val di Vizze (vallata laterale che si dirama verso est dalla citta' di Vipiteno). Due frane hanno hanno travolto i masi dove le due anziane vivevano sole, una ad Avenes e l'altra a Tulve, entrambe piccole frazioni del comune di Prati di Vizze.
Ben 150 gli sfollati che hanno trovato riparo in una palestra di Vipiteno e alcune persone sono rimaste per ore bloccate in auto all'interno di un tunnel.

Il video da You Reporter


Sempre ad Avenes quattro persone hanno trascorso alcune ore nella loro auto bloccata per uno smottamento in un tunnel e solo alle 7 del mattino, dopo aver lavorato per tutta la notte, i vigili del fuoco sono riusciti a trarle in salvo. Inoltre l'esondazione del Rio Vizze all'altezza di Cadipietra (Sprechenstein) ha costretto i soccorritori a convincere almeno 150 persone ad abbandonare la loro casa. Gli sfollati sono stati sistemati in una palestra multifunzionale di Vipiteno e vengono assistiti da personale della croce bianca. A Tulve è dispersa un'altra donna, che viveva da sola in un maso completamente distrutto da un'altra frana.
Un altro disperso si registra in Valtellina. Si tratta di un uomo di 50 anni, residente a Berbenno (Sondrio), allontanatosi da casa sabato pomeriggio. La sua auto è stata ritrovata nella mattinata di domenica nei pressi del fiume Adda, in una zona dove sabato ci sono stati forti temporali. Non si esclude alcuna ipotesi.Nelle ricerche sono impegnate diverse squadre di Vigili del fuoco, soccorso alpino, GdF, Forestale e anche un elicottero della Finanza decollato dalla base aerea di Venigono (Varese).

Valle d'Aosta
Allagamenti di strade e di scantinati e disagi per piante pericolanti sono stati provocati da un forte temporale che si è abbattuto domenica mattina poco dopo le dieci sulla Val d'Aosta e in particolare sul settore nord occidentale e sul capoluogo regionale. I vigili del fuoco sono intervenuti in diversi luoghi per aspirare l'acqua che aveva allagato locali e cantine. Secondo quanto riferito dalla protezione civile, non ci sono problemi per la viabilità.

Ferrovie
Intanto la linea ferroviaria del Brennero è stata chiusa per motivi di sicurezza. La circolazione da Vipiteno al Brennero è garantita da bus. Le Ferrovie spiegano come alle 23 di sabato tra le stazioni di Vipiteno e Colle Isarco tre smottamenti con caduta di alberi e deposito di fango sui binari abbiano costretto a interrompere la circolazione. Per lo sgombero e il ripristino sono al lavoro personale della Rete ferroviaria italiana (Gruppo Fsi), vigili del fuoco e protezione civile. Il servizio viaggiatori per il trasporto regionale è garantito intanto con bus sostitutivi fra Brennero e Fortezza, mentre per quanto riguarda la lunga percorrenza i treni saranno attestati a Bolzano e vi sarà un servizio di bus sostitutivi. La riattivazione della circolazione è prevista, al momento, per le 5 di lunedì 6 agosto.

Media
comments powered by Disqus