San Polo d'Enza: ora rubano anche ricettori sismici

Alcuni ladri sono entrati in un canitere nella frazione Fratta e hanno prelevato materiale per 20mila euro

I ladri sono entrati nel cantiere e hanno fatto manbassa

I ladri sono entrati nel cantiere e hanno fatto manbassa

SAN POLO (Reggio Emilia) - In un periodo di grande crisi come questo ci si è abituati a sentirne ormai di ogni. Ma, evidentemente, non si finisce mai di stupirsi. E' perlomeno singolare il furto avvenuto qualche giorno fa nelle vicinanze di un cantiere di un'azienda che svolge servizi di indagini geognostiche e geotecniche, geofisiche, rilievi topografici di precisione e indagini statiche e dinamiche su strutture.
Secondo quanto denunciato ieri mattina da un dipendente dell’azienda ai carabinieri di San Polo, alcuni ignoti nell’arco di tempo compreso tra la fine del mese di luglio scorso e il 2 agosto hanno raggiunto il cantiere, situato in aperta campagna nella frazione della Fratta e hanno asportando vario materiale tecnico utilizzato per la ricerca del gas tra cui ricettori sismici e trasformatori dei dati dal sistema analogico al digitale. Il valore della refurtiva ammonta a circa 20mila euro. Sulla vicenda i militari hanno avviato le indagini per furto aggravato a carico di ignoti.

Media
  • I ladri sono entrati nel cantiere e hanno fatto manbassa
    I ladri sono entrati nel cantiere e...
comments powered by Disqus