Auto a fuoco nella notte a Castellarano: mistero sulle cause

Le fiamme sono partite dal vano motore e hanno danneggiato il mezzo parcheggiato nel piazzale di una ceramica

L'auto è andata a fuoco nella nottata

L'auto è andata a fuoco nella nottata

CASTELLARANO (Reggio Emilia) - Sebbene siano ancora da chiarire con esattezza le origini dell’incendio che nelle prime ore della mattinata odierna ha distrutto una Fiat Punto, di proprietà di un operaio ceramista 60enne originario del Marocco e residente a Castellarano, i carabinieri della locale stazione propendono per l’accidentalità dell’incendi0 partito dal vano motore a causa, probabilmente, di un corto circuito elettrico.
Ad avvertire i militari è stata la sala operativa dei vigili del fuoco, già sul posto con una squadra dal vicino distaccamento di Sassuolo. Gli uomini dell'Arma, giunti al piazzale antistante il magazzino di spedizione della ceramica presso cui lavora l'uomo, hanno proceduto al sopralluogo tecnico dopo che i vigili avevano domato le fiamme che hanno seriamente danneggiato la vettura. Pur non rilevando elementi che potessero confermare con certezza l’origine dell’incendio, si è ipotizzato che lo stesso fosse da ricondurre a un corto circuito in quanto le fiamme si sono sviluppate dal vano motore dell’auto, peraltro parcheggiata poco prima dal proprietario nel piazzale della ceramica.

Media
  • L'auto è andata a fuoco nella nottata
    L'auto è andata a fuoco nella nottata
comments powered by Disqus