Rapinò un imprenditore reggiano, ora è in manette

Il 20 luglio scorso a San Giovanni in Persiceto, nel bolognese. L'arrestato è il 36enne Alex Truzzi, nomade

I carabinieri hanno arrestato la coppia di ladri

I carabinieri hanno arrestato la coppia di ladri

BOLOGNA - Agivano velocemente mentre gli automobilisti facevano benzina o caricavano la spesa in macchina nei parcheggi dei centri commerciali e li derubavano dei beni contenuti all'interno degli abitacoli. Due ladri seriali sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia di Borgo Panigale (Bologna) al termine di un'indagine durata nove mesi. A questa coppia sono attribuiti una ventina di colpi tra dicembre 2011 fino a luglio 2012 tra bolognese, modenese e ravennate.
In manette sono caduti Stefano Debarre, 50 anni di Bentivoglio (Bologna), e Alex Truzzi, 36 anni di Viareggio (Lucca), entrambi di famiglie nomadi che gravitano fra il bolognese e il modenese. A incastrarli i filmati delle telecamere di sicurezza che li hanno immortalati in diverse occasioni. Entrambi sono accusati anche di prelievi fraudolenti di denaro per circa 5mila euro fatti utilizzando tessere bancomat sottratte nei furti.
Truzzi, tra l'altro, dovrà anche rispondere di rapina impropria avvenuta il 20 luglio scorso in una ditta di San Giovanni in Persiceto. La vittima, un 41enne industriale di Reggio Emilia, lo aveva sorpreso a rubare una borsa con 600 euro dalla sua auto e per fermarlo aveva provato a sbarrargli la strada; il malvivente, a bordo di un'Audi S3, aveva tentato di investirlo, costringendolo a buttarsi a terra e causandogli in questo modo alcune escoriazioni.
Al momento dei fermi i militari hanno sequestrato al Truzzi un Rolex in oro, alcuni gioielli con pietre preziose e diverse apparecchiature elettroniche, tutta merce ritenuta oggetto di furti. I due sono rinchiusi nel carcere di Modena.

Media
  • I carabinieri hanno arrestato la coppia di ladri
    I carabinieri hanno arrestato la coppia...
comments powered by Disqus