Prostituzione, circondato quartiere: 9 trans espulsi

Maxi operazione della polizia sulla via Emilia verso Parma. Controlli in appartamenti a Cadè: identificati 13 clienti

Un altro trans accompagnato da un agente

Un altro trans accompagnato da un agente

REGGIO EMILIA - Nove transessuali sudamericani sono stati "rastrellati" in un'operazione della Polizia contro la prostituzione su strada a Reggio Emilia, battendo a tappeto la zona della via Emilia verso Parma e della tangenziale.
Sei brasiliani e tre ecuadoregni sono stati portati in questura, espulsi in quanto irregolari e qunidi trasferiti al Cie di Milano. Nel servizio, col quale la polizia rivendica che "aver sottratto dal territorio un numero così elevato di transessuali rappresenta un risultato positivo e un passaggio importante nell'attività di contrasto che proseguirà per tutto agosto", sono stati impegnati una trentina di poliziotti.
Il blitz è scattato a mezzanotte: sono state identificate una quindicina di prostitute, tutte già note, ma l'attenzione si è concentrata sui transgender che nelle ultime settimane erano stati protagonisti di risse e aggressioni. Si è trattato di un inseguimento con i transessuali che fuggivano, scalzi, attraverso i campi della zona di Cadè; sei sono stati raggiunti e con qualche difficoltà bloccati. Due mancavano all'appello e si è perciò reso necessario circondare un intero quartiere di Cadè, dove sono stati controllati alcuni appartamenti. Uno era predisposto per l'accoglienza dei clienti, 13 dei quali sono stati identificati. Alla fine si è risaliti a nove transessuali complessivamente.

Media
  • Un altro trans accompagnato da un agente
    Un altro trans accompagnato da un...
  • Alcuni trans all'arrivo in questura
    Alcuni trans all'arrivo in questura
comments powered by Disqus