Il Gip: niente domiciliari, Lusi resti in carcere

Il senatore, ex tesoriere della Margherita accusato di associazione per delinquere finalizzata all'appropriazione indebita, rimane in prigione

Luigi Lusi

Luigi Lusi

ROMA - Resta in carcere Luigi Lusi, l'ex tesoriere della Margherita accusato di associazione per delinquere finalizzata all'appropriazione indebita. Lo ha deciso il Gip Simonetta D'Alessandro, che ha respinto la richiesta di scarcerazione dei difensori del senatore. "È una decisione che non ci stupisce più di tanto, era nell'aria". Così l'avvocato Renato Archidiacono, difensore del senatore Luigi Lusi, ha commentato la decisione del gip Simonetta D'Alessandro di tenere in carcere l'ex tesoriere della Margherita. "Una più complessa valutazione - ha aggiunto - si potrà fare dopo aver letto il provvedimento del giudice. A questo punto attendiamo la fissazione dell'udienza del Tribunale del Riesame".

Media
  • Luigi Lusi
    Luigi Lusi
comments powered by Disqus