Appalto tangenziale Novellara: "Premiato chi sbaglia"

Il consigliere della Lega Melli: "11mila euro al responsabile di settore, ma lavori fermi per infiltrazioni mafiose..."

Il consigliere comunale della Lega Nord di Novellara Mauro Melli

Il consigliere comunale della Lega Nord di Novellara Mauro Melli

NOVELLARA (Reggio Emilia) - "Negli enti pubblici succede che chi sbaglia riceve dei premi anche se il lavoro viene svolto in maniera approssimativa". La denuncia arriva dal consigliere comunale della Lega Nord Mauro Melli, che torna a parlare dell'ormai famoso stralcio della tangenziale fermo ormai da più di un anno.
"E' successo - ha ricordato Melli - che il Responsabile Unico del Procedimento (Rup) del terzo stralcio della tangenziale nonché responsabile di settore del comune si vede assegnato un premio di 11mila euro per l’attività svolta in quell’opera. Ricordo che il terzo stralcio è fermo da oltre un anno per infiltrazioni mafiose in quanto una delle imputazioni rivolte alla Bacchi Spa sarebbe di aver subappaltato con fatturazioni di importi superiori ai 155mila euro a ditte prive del certificato antimafia, in pratica di aver aggirato la normativa antimafia nei lavori pubblici".
Lavori fermi da un anno al terzo stralcio della tangenziale di Novellara

Lavori fermi da un anno al terzo stralcio della tangenziale di Novellara


In tutta la questione, secondo il consigliere, "hanno avuto un ruolo importante sia la stazione appaltante 'Iniziative ambientali' che il Rup citato in precedenza; infatti, se questi due soggetti avessero controllato le fatture emesse dalla Bacchi, si sarebbero accorti che qualcosa non andava. Sulla questione presentai un'interrogazione nel maggio 2011 poiché la legge prevede che 'in caso di ricorso al subappalto, la stazione appaltante non procederà al pagamento diretto al subappaltatore o cottimista pertanto sarà fatto obbligo per l’aggiudicatario di trasmettere entro 20 giorni dalla data di ciascun pagamento effettuato ai subappaltatori, copia delle fatture quietanzate con l’indicazione delle ritenute a garanzia effettuate. In caso di inadempimento la stazione appaltante sospenderà il successivo pagamento a favore degli affidatari. I contratti di subappalto dovranno essere depositati entro venti giorni prima della data di effettivo inizio dell’esecuzione delle relative lavorazioni'.
Ergo, ha concluso il leghista, "Iniziative ambientali e il Rup hanno agito con leggerezza senza effettuare i normali controlli sulle fatture emesse. Tuttavia, l'incentivo lo portano a casa lo stesso...".

Media
  • Il consigliere comunale della Lega Nord di Novellara Mauro Melli
    Il consigliere comunale della Lega Nord...
  • Lavori fermi da un anno al terzo stralcio della tangenziale di Novellara
    Lavori fermi da un anno al terzo...
comments powered by Disqus