Scommesse: la Disciplinare "boccia" Conte, legali ricusano

Giudicata "non congrua" la richiesta di tre mesi più 200mila euro di multa. Chiappero: "Hanno già deciso, vanno cambiati"

L'arrivo di Conte stamane al Foro Italico (foto Ansa)

L'arrivo di Conte stamane al Foro Italico (foto Ansa)

ROMA - Svolta inattesa oggi nel processo sul calcioscommesse che vedeva la Commissione disciplinare della Figc decidere in merito alla richiesta del procuratore Palazzi sul patteggiamento dell'allenatore della Juventus Antonio Conte; a fronte di una sorta di accordo tra accusa e legali per 3 mesi di squalifica e 200mila euro di multa da destinare alle popolazioni terremotate dell'Emilia, la Commissione ha definito "non congrua" la richiesta. Respinte anche le istanze di patteggiamento avanzate da Siena (5 punti di penalizzazione e 40mila euro) e dai tesserati Angelo Alessio (vice allenatore Juventus, all'epoca dei fatti al Siena), Marco Savorani (preparatore portieri Siena), Giorgio D'Urbano (preparatore atletico Siena), Dario Passoni (Folzano) e Mirko Poloni (coll. tecnico AlbinoLeffe).
A fronte della decisione comunicata intorno alle 14 dal primo grado della giustizia sportiva, gli avvocati di Conte, Briamonte e Chiappero, hanno chiesto lo stralcio della posizione del tecnico Antonio Conte e del viceallenatore Angelo Alessio e la ricusazione dei giudici che hanno negato loro il patteggiamento. "Respingendo il patteggiamento avete già deciso. La Corte Costituzionale nel 1992 - ha dichiarato l'avvocato Luigi Chiappero - ha detto con estrema chiarezza che non può giudicare un giudice che ha rigettato la richiesta di pena concordata". I legali juventini, quindi, si sono dichiarati pronti a rivolgersi alla Commissione di Garanzia della Giustizia Sportiva per violazione del dovere di terzietà.

Media
  • L'arrivo di Conte stamane al Foro Italico (foto Ansa)
    L'arrivo di Conte stamane al Foro...
comments powered by Disqus