Olimpiadi, la furia di Magnini: ora resa dei conti

Il fidanzato della Pellegrini non arriva neanche alle semifinali nei 100 stile libero: "Serve una resa dei conti, la velocità ha cannato la preparazione olimpica"

La delusione di Magnini

La delusione di Magnini

LONDRA - Non ce l'ha fatta Filippo Magnini subito eliminato nelle batterie dei 100 stile libero ai Giochi di Londra. Il campione europeo ha chiuso penultimo la sua frazione con 49"18. Male anche l'altro azzurro Luca Dotto, settimo nella sua batteria in 49"43. Magnini è arrivato sesto nella sua batteria (la sesta) con 49''18. Ancora peggio ha fatto Dotto, settimo nell'ottava batteria con 49''37. Per accedere alle semifinali bisognava scendere sotto i 48''9: un tempo in genere nelle corde degli azzurri, oggi decisamente sotto tono. Il fidanzato della Pellegrini è arrabbiato nero: "La velocità ha 'cannatò completamente la preparazione olimpica. Da gennaio tutti male, serve una resa dei conti". Aggiunge: "So di aver dato tutto, ma in gara non rendiamo è un peccato presentarsi a un'Olimpiade così".

Media
  • La delusione di Magnini
    La delusione di Magnini
comments powered by Disqus