Deve scontare oltre tre anni per estorsione: arrestato

Antonio Di Vuono, 37 anni, insieme a un complice nel 2010 aveva sottratto 50mila euro a un imprenditore piacentino

I carabinieri hanno dato esecuzione al provvedimento

I carabinieri hanno dato esecuzione al provvedimento

GUALTIERI (Reggio Emilia) - Doveva scontare una pena di oltre 3 anni per concorso in estorsione ed è stato arrestato dai carabinieri di Gualtieri. In manette è finito Antonio Di Vuono, 37enne originario di Crotone e residente nel comune della Bassa reggiana. I militari hanno dato esecuzione a un provvedimento restrittivo emesso dalla procura di Piacenza, essendo divenuta esecutiva la condanna.
I fatti risalgono al 2010 quando il 37enne, con la complicità di un altro crotonese residente nel cremonese, si era reso responsabile a Carpaneto Piacentino di un'estorsione da oltre 50mila euro ai danni di un imprenditore della provincia di Piacenza. Essendo stati colti in flagranza di reato, per i due erano scattate le manette. Quindi, l’iter processuale e la sentenza definitiva con la condanna e il nuovo arresto operato dai carabinieri a Gualtieri. Di Buono è stato successivamente condotto presso la casa circondariale reggiana.

Media
  • I carabinieri hanno dato esecuzione al provvedimento
    I carabinieri hanno dato esecuzione al...
comments powered by Disqus