Terremoto: on line vademecum per imprese agricole colpite

"Agricoltura dopo il terremoto", un opuscolo consultabile per le aziende distrutte o danneggiate dal sisma

Un caseificio danneggiato dal sisma

Un caseificio danneggiato dal sisma

REGGIO EMILIA - È consultabile da oggi, on line, l’opuscolo "agricoltura, dopo il terremoto" contenente le principali indicazioni operative per la ripresa dell’attività delle imprese agricole e agroindustriali e per la ricostruzione degli immobili e delle attrezzature distrutte o danneggiate dagli eventi sismici del 20 e del 29 maggio.
Si tratta di uno strumento informativo, redatto alla luce dei vari provvedimenti previgenti o successivi al sisma, di facile utilizzo e contenente le informazioni necessarie per procedere con certezza nel percorso di rilancio della propria attività. Il testo riporta, in forma sintetica le modalità per ottenere la certificazione di agibilità degli immobili aziendali e dei danni, per avviare la delocalizzazione temporanea o definitiva delle attività e le procedure per ottenere l’autorizzazione ai lavori di ripristino e ricostruzione.
Altre indicazioni sono relative agli strumenti finanziari disponibili quali Fondo per la ricostruzione del programma regionale di sviluppo rurale, il prestito di macchine agricole tra agricoltori, nonché gli interventi creditizi previsti dal protocollo d’intesa siglato tra Regione, banche, consorzi fidi, Unioncamere e associazioni imprenditoriali. Infine, vengono elencati e dettagliati i differimenti e le proroghe di tributi e altri pagamenti stabiliti a seguito degli eventi sismici. La misura 126 del Psr darà maggiori possibilità per la ripartenza delle aziende agricole con il pagamento delle macchine ed attrezzature al 80% e sarà attivata da metà settembre.

L'assessore regionale all'Agricltura Tiberio Rabboni nel presentare l'iniziativa ha precisato che le informazioni contenute nell'opuscolo online rispondono alla richiesta degli agricoltori di avere un quadro certo e chiaro delle procedure da seguire per il ripristino, la ricostruzione o semplicemente il proseguio delle attività. "Adegueremo via via le informazioni dell'opuscolo all'evolversi delle disposizioni normative, finanziarie e fiscali", ha aggiunto.
L’opuscolo "dopo il terremoto" è consultabile o scaricabile sul sito www.ermesagricoltura.it/Sportello-dell-agricoltore/Dopo-il-Terremoto, nonché sui portali web delle Province e dei Comuni colpiti dal sisma e delle organizzazioni professionali agricole emiliano-romagnole.

Media
  • Un caseificio danneggiato dal sisma
    Un caseificio danneggiato dal sisma
comments powered by Disqus