Auto di lusso e ricettazione internazionale, due denunce

Ricostruito parte di un articolato sistema di compravendite a partire da una Bmw X3 acquistata nella Montagna reggiana

La Bmw X3 sequestrata dalla stradale

La Bmw X3 sequestrata dalla stradale

REGGIO EMILIA – Un cittadino reggiano è rimasto vittima di un raggiro fatto di un articolato schema di compravendite di auto di lusso: l’uomo, pur senza responsabilità nella vicenda, aveva comprato una Bmw X3, praticamente nuova, a poco più di 30mila euro da un concessionario della Montagna reggiana. Peccato che la vettura fosse oggetto di ricerche sul territorio internazionale, poiché era stata segnalata come oggetto di truffa e appropriazione indebita ai danni di una finanziaria con sede legale in Romania.
Il Suv era scomparso dalla circolazione ad aprile 2011 insieme al suo primo acquirente: dopo una serie di compravendite e reimmatricolazioni, sarebbe stato importato in Italia dalla Germania tramite una concessionaria con sede del bolognese. Da qui, infine, era arrivato al concessionario reggiano, che lo aveva rivenduto al cliente.
Questi ultimi passaggi hanno permesso di identificare un primo mediatore che si era occupato dell’importazione del mezzo: si tratta di F. D. B., un 60enne originario di Napoli, denunciato per ricettazione assieme ad A. Z., un 30enne di Calderara di Reno. Restano da ricostruire, ora, tutti i passaggi precedenti all’arrivo dell’auto in Italia: le verifiche e le comparazioni potrebbero portare a ulteriori sviluppi d’indagine per riciclaggio internazionale di veicoli. Nel mentre, la X3 è stata restituita al legittimo proprietario.  

Media
  • La Bmw X3 sequestrata dalla stradale
    La Bmw X3 sequestrata dalla stradale
comments powered by Disqus