Antonella Lo Coco torna a Casina: l'intervista

La Ribella in concerto il 4 agosto durante la Fiera del Parmigiano Reggiano

Dopo il terzo posto a X Factor, Antonella torna a suonare a Casina

Dopo il terzo posto a X Factor, Antonella torna a suonare a Casina

CASINA (Reggio Emilia) - Manca poco più di una settimana per l’atteso ritorno di Antonella Lo Coco nella sua Casina, dopo il terzo posto ottenuto a X-Factor. Un ritorno che in molti aspettavano, un evento che rende ancora più atteso uno degli appuntamenti clou dell’estate reggiana, la Fiera del Parmigiano Reggiano. Il concerto della “Ribella” avrà luogo sabato 4 agosto alle 22 nell’Arena spettacoli di Casina. Il costo del biglietto d’ingresso è di 13 euro.
Un ritorno a casa per Antonella, che finalmente i fan potranno vedere esibirsi nei luoghi dov’è cresciuta, forte del successo ottenuto come artista al talent show di Sky con il suo “Cuore scoppiato”, ma anche come attrice: la cantante in questi giorni è impegnata sul set del nuovo film di Angela Finocchiaro “Eva contro Eva”. In occasione del suo ritorno a Casina, Antonella ha voluto raccontare alla stampa questo suo periodo magico.
 
Stai ottenendo tanto successo, sia con la musica, sia con il cinema e la recitazione: cosa ci racconti di questo tuo ultimo periodo?
Direi che non sono mai stata tanto impegnata e concentrata nella mia vita come adesso, ho realizzato il mio sogno e tutto è molto intenso. Sono molto emozionata e a volte non mi rendo conto di quello che sta succedendo, ma sto cercando di godermi tutto nel modo giusto e di prendere ogni esperienza, come ad esempio quella del film che sto girando, come qualcosa da cui imparare.
 
Sei impegnata sul set di “Eva contro Eva” di Sophie Chiarello, dove tua madre è Angela Finocchiaro: come vanno le riprese?
Le riprese stanno andando bene ed è molto divertente: all’inizio certo c’era tanta agitazione ma gli altri, a cominciare dalla regista Sophie Chiarello, mi hanno messo subito a mio agio. Con Angela Finocchiaro, che è la protagonista, abbiamo trascorso insieme un periodo di preparazione al film e ci siamo divertite molto. Poi ci sono tanti altri, come Giovanni del Trio (sul set anche Aldo e Giacomo fanno due camei), c’è Elio che interpreta la parte di mio padre, che è una cosa molto buffa: io mi trovo in mezzo a tutti questi nomi importanti e non mi sembra vero, però è un’esperienza che mi piace molto e che mi sta formando anche in campo recitativo. Da parte mia c’è l’intenzione, un domani, di continuare a coltivare questa cosa, che mi dicono mi riesca bene, ma per ora preferisco concentrarmi sulla musica e sul disco.
 
A proposito di musica. Cosa bolle in pentola e a che punto sono le registrazioni del disco?
Per adesso ho in programma tutta una serie di concerti. Il più emozionante per me sarà sicuramente quello del 4 agosto a Casina. C’è poi stata l’esperienza di “Teniamo Botta” (il concerto pro terremotati che si è svolto a Modena) che è stata molto coinvolgente, perché ero sul palco con grandi artisti non per esibirmi, ma per un motivo molto importante. Cantare davanti a 40 mila persone è stato qualcosa di molto forte.
In questo periodo sto lavorando anche al disco, che dovrebbe uscire a ottobre, tra l’altro con due nomi molto importanti che purtroppo non posso ancora rivelare. Sono molto contenta di come stanno andando le cose, anche perché questi due team che mi affiancano nella produzione rispecchiano a pieno i miei gusti musicali, e l’impronta rock ed electro-pop che voglio dare al disco.
 
Ci sarà qualche anteprima del disco?
Non durante l'estate. Stiamo ultimando le canzoni e dobbiamo finire il lavoro di produzione.
 
Antonella Lo Coco

Antonella Lo Coco


L'esperienza di X-Factor sembra già molto lontana...
È stata un’esperienza che mi ha formato tantissimo, io ero totalmente concentrata su quello che stavo facendo durante il giorno e anche l’isolamento mi ha aiutato a seguire il meccanismo del programma, che non è molto facile.  Mi ha lasciato tanto: poi io ho lavorato con Arisa, con cui mi sono trovata tantissimo anche perché ha gusti musicali simili ai miei, e che, con il mio vocal coach Giuseppe Barbera è stata un punto di riferimento. Mi sono affidata a loro ed è andato tutto bene: non c’è stata una canzone che non mi abbia convinta appieno. Avevo dei timori perché dovevo cantare in televisione, ma per quel che riguarda le scelte musicali i pezzi che mi hanno assegnato mi piacevano tutti e questo mi ha aiutato.
 
Com’è cambiata la tua vita rispetto a prima?
Direi che è cambiata molto, anzi si è ribaltata: prima facevo l’aiuto pizzaiola a Puianello. Quell’esperienza mi ha lasciato sicuramente la convinzione che, semmai questo percorso non dovesse andare come voglio, potrò tornare tranquillamente a fare un altro lavoro più umile come quelli che ho già fatto in passato. L'esperienza passata mi ha insegnato ad apprezzare le piccole cose.

A Casina, dove ancora vivono i tuoi, torni spesso?
Prima stavo con i miei, ma ora ho “spiccato il volo” e non abito più a La Brugna, ma a Modena, dove ho il mio management. Di “casa” però ne ho una sola, ed è quella dei miei genitori.
 
I tuoi concittadini come hanno vissuto l’esperienza di X-Factor?
Mi hanno sostenuta dal primo momento. Anche quando ero ancora a La Brugna facevano il tifo per me e anche quando sono tornata mi hanno accolto calorosamente. Addirittura la Pro Loco ha organizzato dei punti di ascolto per vedere le puntate di X-Factor: c’è stato davvero un grande movimento e tanto caloroso supporto da parte dei miei compaesani.
 
Il 4 torni a casa, anzi per la prima volta da quando sei uscita da X-Factor suoni a casa...
Sì, sono molto contenta perché per la prima volta non suono a Reggio, ma proprio a casa mia, e sono contenta di farlo tanto più in montagna, nei luoghi in cui sono cresciuta, accanto alle persone che mi hanno sostenuta e hanno tifato per me.

Media
  • Dopo il terzo posto a X Factor, Antonella torna a suonare a Casina
    Dopo il terzo posto a X Factor,...
  • Antonella Lo Coco
    Antonella Lo Coco
comments powered by Disqus