Green Hill, via libera alle adozioni dei beagle liberati

I cuccioli sono affidati a Legambiente e Lav, che stanno già raccogliendo le candidature delle nuove famiglie

Uno dei beagle liberati dalla Green Hill (foto da Ansa)

Uno dei beagle liberati dalla Green Hill (foto da Ansa)

BRESCIA – I 2700 beagle liberati dalla Green Hill, l’azienda bresciana nel mirino degli attivisti anti-vivisezione, potranno essere adottati. Lo ha stabilito la procura di Brescia, dopo che lo scorso mercoledì il centro di allevamento dei cani a scopo vivisezione era stato posto sotto sequestro. I cuccioli sono stati affidati a Legambiente e alla Lav. "In queste ore – ha detto Giuseppe Tedeschi, commissario capo del Corpo forestale di Brescia -  le associazioni cui è stata affidata la custodia giudiziaria dei beagle di Green Hill si stanno muovendo per trovare strutture alternative idonee a ospitare i cani”. Legambiente e Lav, intanto, hanno deciso di velocizzare le pratiche, e stanno raccogliendo fin da ora le candidature delle persone che vorranno adottare i beagle salvati. 

Media
  • Uno dei beagle liberati dalla Green Hill (foto da Ansa)
    Uno dei beagle liberati dalla Green Hill...
comments powered by Disqus