Crollo Piazza Affari, ma tutta Europa è sotto attacco

Milano cede il 2,76% con lo spread coi Bond che si assesta sui 516 punti base. Monti: "Non c'entrano i nostri problemi"

Male Piazza Affari, come tutti gli altri mercati

Male Piazza Affari, come tutti gli altri mercati

MILANO - Chiusura negativa per Piazza Affari che cede il 2,76% al termine di un lunedì pesante per tutti i maggiori mercati. Lo spread dei titoli decennali italiani con i Bund si impenna e chiude a 516 punti base con la Spagna che viaggia a 632. I Btp a dieci anni offrono un rendimento del 6,37%. Euro ai minimi storici cambiato a 1,21 dollari dopo essere sceso anche a quota 1,2082.
Per il premier Mario Monti il nervosismo sui mercati e il consequenziale aumento dello spread "ha poco a che fare con i problemi specifici dell'Italia", ma piuttosto dipende dalle "notizie, dichiarazioni e indiscrezioni sull'applicazione" delle decisioni prese dal vertice Ue di fine giugno che dovrebbero "essere implementate senza rumore e in tempi brevi".
Quanto alle voci che volevano la Grecia ormai fuori dall'Ue è stato il Fondo Monetario Internazionale (Fmi) a chiarire di stare "appoggiando la Grecia nel superare le proprie difficoltà economiche. Una missione del Fmi avvierà le consultazioni con le autorità greche il 24 luglio". Un portavoce della Commissione Ue ha anche affermato che la Grecia "deve restare nell'Eurozona" e che Bruxelles è "fiduciosa" sulla possibilità di concedere una nuova tranche di aiuti, ma non prima di settembre.

Bonanni: "Serve una manovra che impedisca l'attacco speculativo"

"Serve un nuovo patto sociale contro l'attacco speculativo e lo sciacallaggio in corso. I soli tagli portano alla recessione". Parole e musica del leader della Cisl Raffaele Bonanni in occasione della presentazione del rapporto annuale della Cisl sull'industria. Al premier Monti si chiede "di fare un patto: governo, Regioni-Enti locali, sindacati e Confindustria per un disegno di rafforzamento di ciò che dà ricchezza e benessere al Paese", di rilancio "dei nostri capisaldi, l'industria e i servizi" e di difesa dei "nostri gioielli di famiglia".
Per il leader Cisl il "risanamento non passa attraverso i soli tagli. Siamo già in deragliamento completo". In atto, considerando i livelli della borsa e dello spread, c'è "un gioco al massacro da parte degli avvoltoi. Ma da parte della classe dirigente e del governo, sia nazionale che locale, non c'è la consapevolezza che la partita si gioca sui nostri capisaldi, l'industria e servizi. Chiediamo a Monti e a tutti i presidenti delle Regioni di dare una sveglia all'Italia: vogliamo un patto vero", perché "siamo molto preoccupati dell'andazzo italiano".

Media
  • Male Piazza Affari, come tutti gli altri mercati
    Male Piazza Affari, come tutti gli altri...
comments powered by Disqus