Bologna: è morto anche il secondo neonato di Ozzano

La madre, 21 anni, aveva gettato il primo nell'immondizia per poi partorire l'altro gemello al Sant'Orsola

Il piccolo in incubatrice

Il piccolo in incubatrice

BOLOGNA - Non ce l'ha fatta il neonato di circa 23 settimane ricoverato da giovedì notte in incubatrice all'ospedale Sant'Orsola di Bologna. La morte è sopraggiunta intorno alle 6 di questa mattina. La madre è una ragazza italiana di 21 anni che aveva dato alla luce il primo figlio all'interno della propria casa di Ozzano Emilia, provincia di Bologna, per poi chiuderlo in un sacchetto e gettarlo nell'immondizia. Il secondo, invece, lo aveva partorito all'interno del nosocomio dove i medici avevano intuito ci fosse qualcosa di strano, viste le dimensioni di placenta e cordone ombelicale. Chiamato il 113, la ragazza poco dopo ha confessato di aver abbandonato il primo gemello buttandolo nella spazzatura. L'indagine aperta in merito mira a stabilire se il bimbo fosse nato morto oppure no.

Media
  • Il piccolo in incubatrice
    Il piccolo in incubatrice
comments powered by Disqus