Rubiera, a rischio la cinta muraria di palazzo Rainusso

La struttura era stata messa a dura prova dal terremoto. Via del Palazzo è stata chiusa per lavori: riaprirà a fine settembre

La cinta muraria di palazzo Rainusso

La cinta muraria di palazzo Rainusso

RUBIERA (Reggio Emilia) – Peggiora la situazione di palazzo Rainusso, l’ex convento del Sedicesimo secolo poi trasformato in residenza estiva. Lo stato della sua cinta muraria e degli edifici ad essa collegati è stata costantemente monitorata fino dalle prime ore dopo il terremoto, e negli ultimi giorni la sua stabilità è apparsa compromessa, tanto da costringere l’amministrazione comunale a chiudere l’adiacente via del Palazzo per tutelare la pubblica incolumità. Le procedure d’urgenza di messa in sicurezza sono già attive: i lavori dovrebbero terminare non prima della fine di settembre.
Questa necessaria modifica mette a dura prova la viabilità di Rubiera: via del Palazzo collega via fratelli Cervi al Villaggio Artigianale e alla Corte Ospitale, rappresentando di fatto uno degli snodi più importanti del paese. Per raggiungere il Villaggio Artigianale i cittadini dovranno usare la Provinciale 85 Campogalliano-Sassuolo, mentre pedoni e ciclisti potranno transitare per via Giotto, che è invece interdetta al traffico veicolare dei non residenti del quartiere poiché non adeguata a un elevato flusso di traffico. 

Media
  • La cinta muraria di palazzo Rainusso
    La cinta muraria di palazzo Rainusso
comments powered by Disqus