Manodori: "Nel 2011 più riunioni, ma meno costi"

Così l'ente risponde alla nota del consigliere Olivieri circa un presunto aumento di compensi agli amministratori

La sede della Fondazione Manodori

La sede della Fondazione Manodori

REGGIO EMILIA - Le dichiarazioni dei giorni scorsi del consigliere comunale dei Grillini, Matteo Olivieri, e di Roberto Fantuzzi, portavoce di Verso Nord circa un presunto aumento dei compensi degli amministratori di Fondazione Manodori non sono piaciute ai vertici dell'ente, che oggi ha risposto per le rime.
"I compensi di tutti gli amministratori - hanno reso noto da via Carducci - sono rimasti invariati dal 2000 e non c'è stato nessun adeguamento, neanche legato all'inflazione. Nel corso del 2011 sono aumentate le sedute sia del Cda che del Consiglio generale per le problematiche di particolare rilevanza emerse nel corso dell'anno.

[...] Sempre nel 2011, inoltre, l'attività degli organi della Fondazione si è intensificata in quanto, a seguito delle istanze del territorio, sono state istituite due commissioni per occuparsi di temi di rilievo per l'ente: la revisione dello statuto e la riforma dell'attività erogativa".
Allo stesso modo, ricordano, nel 2011 "sono diminuiti i costi per personale, consulenti esterni e collaboratori".

Media
  • La sede della Fondazione Manodori
    La sede della Fondazione Manodori
comments powered by Disqus