Casalgrande piange la morte di Aniceto Francesco Gasparini

Checco, così lo chiamavano gli amini, è stato per 23 anni presidente del locale circolo tennis. Sabato i funerali

Aniceto Francesco Gasparini

Aniceto Francesco Gasparini

CASALGRANDE (Reggio Emilia) – Il mondo dello sport reggiano è in lutto: oggi è morto Aniceto Francesco Gasparini, socio fondatore (nel 1965) e presidente dal 1981 al 2004 del circolo tennis di Casalgrande. Settant'anni, da tempo malato, Gasparini – che tutti in paese conoscevano come “Checco” -  lascia la moglie Annalisa e i tre figli Riccardo, Benedetta e Giusy. “Casalgrande perde un cittadino molto amato, da tutta la nostra comunità, non solo sportiva, e che lascia una grossa perdita nei nostri cuori – scrive il sindaco Andrea Rossi -  Gasparini ha sempre continuato a frequentare il circolo tennis anche nei giorni della malattia: è stato una persona su cui il tennis ha fatto affidamento, e che sarà sempre ricordata per la sua dedizione e la sua generosità. Ha seguito il circolo, che è la società sportiva più antica di Casalgrande, con entusiasmo, fin dalla sua fondazione nella vecchia sede vicino all'oratorio, fino struttura attuale, che oggi ha avuto, grazie alle squadre agonistiche e al suo impegno organizzativo, dei buoni riconoscimenti a livello regionale”.
Commosso il ricordo dell’attuale presidente del circolo tennis Casalgrande, Alessandro Spallanzani: “Uomo di cultura, dotato di umanità straordinaria, attivo in parrocchia e nel sociale, ha conciliato la passione per il tennis con la totale dedizione alla propria famiglia – scrive - Ricordo con piacere e porterò con me per sempre nel cuore le parole che mi disse alcuni giorni dopo aver appreso del suo male: ‘Ho giocato tante partite a tennis nella mia vita e forse ho perso più partite di quante ne ho vinte…però non mi sono mai ritirato una volta anche se stavo perdendo nettamente, rispettando l’avversario e tanto meno lo farò adesso nei confronti della malattia’. Ha lottato con tenacia, ha perso la partita ma non si è ritirato! La partita più bella l’hai vinta nella vita, Amico fraterno e caro presidente, perché ci hai lasciato un ricordo indelebile della meravigliosa persona che eri a cui tutti noi del circolo tennis ci ispireremo per sempre”.
I funerali di Aniceto Francesco Gasparini si terranno sabato mattina: il corteo funebre partirà dalla sua abitazione in via Aldo Moro alle 9, per poi dirigersi verso la Chiesa della Madonna del Lavoro e, in seguito arrivare in auto al cimitero locale. 

Media
  • Aniceto Francesco Gasparini
    Aniceto Francesco Gasparini
comments powered by Disqus