Scandiano: i carabinieri arrestano Hermes Ferrari

Sabato pomeriggio la "visita" dei militari. Il 42enne è finito al pronto soccorso dove la situazione è degenerata

Hermes Ferrari

Hermes Ferrari

SCANDIANO (Reggio Emilia) - Questa volta è finito in manette e condotto in carcere, ma non prima di aver dato in escandescenza al pronto soccorso dell'ospedale Magati. Il 42enne Hermes Ferrari, body builder ex buttafuori e tecnico manutentore di macchine utensili ai domiciliari dopo l'aggressione del 7 giugno scorso ad Angelo Santoro - e in attesa del processo del prossimo 13 luglio per l'aggressione al vicino di casa dello scorso 11 marzo - aveva l'obbligo di restare in casa uscendo solo in determinate circostanze. Tuttavia, i suoi avvistamenti in pubblico tenevano in apprensione la cittadinanza a tal punto che lo stesso sindaco Alessio Mammi ha richiesto l'intervento dei carabinieri.
All'arivo dei militari a casa Ferrari con tre gazzelle dell'Arma, come riporta l'edizione odierna de La Gazzetta di Reggio, il 42enne non ha certo mostrato felicità tanto che, per motivi tutti da accertare, è finito al pronto soccorso dell'ospedale scandianese. Qui, la performance di Ferrari è proseguita in una escalation di violenza tanto che lo stesso ha riportato diverse ferite prima di essere arrestato e condotto in galera.

Media
  • Hermes Ferrari
    Hermes Ferrari
comments powered by Disqus