Notte Rosa in Riviera, rinvenuto cadavere di un 22enne

Si tratta di Vadim Piccione, ravennate, trovato nelle acque del canale Marano non lontano dal fulcro della movida

I carabinieri di Riccione indagano sull'accaduto

I carabinieri di Riccione indagano sull'accaduto

RICCIONE (Rimini) - Questa mattina all'alba è stato rinvenuto un cadavere tra le acque del Marano, il canale che arriva fino al mare tra Rimini e Riccione.
Secondo i carabinieri di Rimini, che stanno indagando a riguardo, il corpo senza vita di Vadim Piccione, 22enne di origini bielorusse adottato da una famiglia di Ravenna, è stato visto intorno alle 5.30 da un passante che ha immediatamente allertato le forze dell'ordine.
Portato in obitorio in attesa del medico legale, è stato il padre del giovane che ne aveva denunciato la scoparsa, a riconoscerlo. Vadim era giunto a Riccione in treno venerdì sera con altri sei amici per trascorrere lì il week-end delle Notti Rosa. Secondo una prima ispezione cadaverica, non vi sarebbero fori di pistola o lesioni visibili e inoltre il ragazzo aveva addosso il portafogli e la catenina d'oro. L’ipotesi più accreditata, al momento, è che sia caduto in acqua per un malore o dopo aver esagerato con gli alcolici e che sia affogato perché, come il padre ha poi confermato agli inquirenti, non sapeva nuotare. Sull'episodio stanno indagando i carabinieri di Riccione e, in ogni caso, soltanto l'autopsia sul corpo del 22enne potrà chiarire le cause della morte.

Media
  • I carabinieri di Riccione indagano sull'accaduto
    I carabinieri di Riccione indagano...
comments powered by Disqus