Spending review, Delrio: "Tagli estemporanei"

Oggi l'incontro a Roma tra governo, Regioni ed enti locali. Il presidente Anci: "Non saremo riconvocati, è grave"

Il sindaco Graziano Delrio a colloquio con Mario Monti (foto Studio Elite)

Il sindaco Graziano Delrio a colloquio con Mario Monti (foto Studio Elite)

REGGIO EMILIA – Si continua a parlare di spending review, ossia l’analisi delle voci di spesa delle pubbliche amministrazioni per tagliare dove si vedano inefficienze e sprechi. Ma i Comuni contestano al Governo il modo in cui la discussione su questi provvedimenti viene portata avanti. E da Graziano Delrio, sindaco di Reggio Emilia e presidente Anci, arriva un giudizio molto negativo: “Il Governo – spiega,  al termine dell’incontro tra governo, Regioni ed enti locali, svoltosi oggi a palazzo Chigi - non ci ha fornito dati sulla spesa per il nostro comparto. Non dandoci i numeri definitivi sull’entità dei ‘tagli’, il governo si assume la responsabilità di fare anche interventi di riduzione che magari non sono giusti Per realizzare  una buona operazione ci voleva un’alleanza più forte e trasparente con i Comuni, al di là dei principi che condividiamo”.
I tagli del commissario Bondi sono, per Delrio, “estemporanei e parziali”. E, soprattutto, manca un confronto chiaro su tutto ciò che verrà tagliato. “I Comuni – continua il presidente Anci - hanno dato ampia disponibilità al governo a lavorare sui costi standard, l’unica via per ridurre nel medio termine la spesa pubblica. Ma dopo l’incertezza del gettito dell’Imu, sui tagli e sulle manovre, abbiamo  un’altra incertezza. Siamo disponibili a sederci ogni minuto per togliere gli sprechi: chi spreca denaro pubblico non verrà mai difeso da noi. Ma in questa maniera e con questo metodo non abbiamo potuto collaborare a questa definizione oltre un certo livello”.
Una mancanza di collaborazione, purtroppo, che è destinata a proseguire: “I Comuni – denuncia Delrio - non saranno riconvocati dal governo prima dell’approvazione del provvedimento e questo è grave. Usciamo oggi da questo incontro senza alcuna carta in mano e questo è un metodo che non ci piace, anche perché la nostra realtà ha prodotto dal 2008 risparmi per circa 7 miliardi di euro”. Meglio sarebe stato, per il presidente Anci, continuare a lavorare insieme. E invece così “non conosciamo ancora l'entità dei tagli nel nostro settore”. Tagli che peseranno, inevitabilmente, anche sui Comuni con i quali il Governo sembra non volersi più confrontare. 

d. p.

Media
  • Il sindaco Graziano Delrio a colloquio con Mario Monti (foto Studio Elite)
    Il sindaco Graziano Delrio a colloquio...
comments powered by Disqus