Trattativa Stato-mafia: indagato l'ex ministro Mancino

Secondo l'accusa, l'ipotesi di reato è falsa testimonianza. La replica: "Dimostrerò di aver difeso lo Stato"

L'ex ministro dell'Interno Nicola Mancino

L'ex ministro dell'Interno Nicola Mancino

PALERMO - La procura di Palermo ha innestato le marce alte e vuole vederci chiaro nella famosa "trattativa" tra Stato e mafia. La notizia del giorno, riportata dai maggiori quotidiani nazionali, è che l'ex ministro dell'Interno Nicola Mancino è stato iscritto al registro degli indagati. L'accusa, per lui, è di falsa testimonianza.
La difesa dell'ex titolre del Viminale dal '92 al '94 non ha tardato ad arrivare: "Non mi sorprende la notizia della mia iscrizione nel registro degli indagati - ha detto Macino - Il teorema che lo Stato, e non pezzi o uomini dello Stato, abbia trattato con la mafia è vecchio di almeno venti anni ma non c'è ancora straccio di prova che possa confortarlo di solidi argomenti. Per quanto mi riguarda, sono stato ministro dell'Interno e ho difeso lo Stato dagli attacchi della mafia, che ho combattuto con fermezza e determinazione. Proverò la mia lealtà nei confronti delle istituzioni e della stessa magistratura, come dimostrerò la mia estraneità a qualsiasi altra ipotesi penalmente rilevante e smentirò la fantasiosa e burocratica ricostruzione secondo cui, al fine di evitare le stragi, sarebbe stato opportuno cambiare ministro.
Secondo parte della stampa nazionale, tuttavia, la posizione di Mancino è cambiata nelle ultime settimane soprattutto dopo che, chiamato quale testimone al processo al generale Mario Mori il 24 febbraio scorso, nell'occasione i pm Antonio Ingroia e Nino Di Matteo avevano detto che "qualche uomo delle istituzioni mente". Secondo l'accusa, quindi, Mancino avrebbe saputo della trattativa che prevedeva di cedere al ricatto dei boss in cambio della rinuncia all'aggressione terroristica e ai progetti di uccisione di altri uomini politici. E che ora l'ex presidente del Senato ed ex vicepresidente del Csm neghi l'evidenza per coprire "responsabilità proprie e di altri".

Media
  • L'ex ministro dell'Interno Nicola Mancino
    L'ex ministro dell'Interno Nicola...
comments powered by Disqus