Balsamico, Cassazione liberalizza uso termine

Convalidato il dissequestro emesso dal gip di Reggio. La procura aveva fatto ricorso alla Corte Suprema

REGGIO EMILIA - La Cassazione liberalizza l'utilizzo del termine 'balsamico', evocativo "delle caratteristiche o dell'odore del balsamo" non necessariamente appannaggio dell'aceto balsamico di Modena. In questo modo la terza sezione penale ha convalidato il dissequestro emesso dal gip del Tribunale della liberta' di Reggio Emilia nei confronti di Antonio G., che si era visto sequestrare confezioni di condimenti balsamici definiti con il termine 'balsamico bianco' sulla base del fatto che erano stati ritenuti evocativi della denominazione del piu' noto aceto balsamico modenese. Un dissequestro contro il quale la procura di Reggio Emilia ha fatto ricorso in Cassazione sostenendo che il termine dovesse essere blindato in relazione ai principi della Corte di giustizia dell'Unione Europea. Piazza Cavour ha bocciato il ricorso del pm e ha evidenziato che "il termine balsamico non designa di per se un prodotto agricolo o alimentare ma piu' in generale cose che hanno le caratteristiche o l'odore del balsamo".

In pratica, spiega la Suprema Corte, "si tratta di un aggettivo della lingua corrente che non puo' formare oggetto di un uso esclusivo e riservato". Regolamento della Comunita' europea alla mano, la Cassazione fa presente che "la protezione comunitaria e' conferita alla sola denominazione composta 'aceto balsamico di Modena'". Dunque "il termine balsamico -registra la suprema Corte con la sentenza 21279 depositata oggi- puo' essere liberamente utilizzato a condizione che siano in concreto rispettate le norme applicabili nell'ordinamento giuridico comunitario e, in particolare, in modo tale da non indurre in errore il consumatore". Gia' il Tribunale di Reggio Emilia, il 6 aprile 2011, aveva annullato il sequestro emesso dal gip emiliano ritenendo che "l'espressione balsamico e' indiscutibilmente espressione generica utilizzabile per qualsivoglia prodotto alimentare".

Media
comments powered by Disqus