Dodici imprese irachene giovedì a Reggio Emilia

La Camera di Commercio ospiterà una delegazione di imprenditori per una serie di incontri commerciali

Il presidente della Camera di commercio reggiana Enrico Bini

Il presidente della Camera di commercio reggiana Enrico Bini

REGGIO EMILIA - La Camera di Commercio continua a investire sul consolidamento dei rapporti commerciali tra le imprese reggiane e l’Iraq, paese ancora alle prese non solo con problemi legati alla ricostruzione, ma soprattutto con lo sviluppo di nuova economia non più legata in modo pressoché esclusivo ad una risorsa esauribile come il petrolio.
Proprio per questo, a meno di otto mesi di distanza da una missione  che portò in Iraq (e in Kurdistan, in particolare) 12 imprese reggiane, sarà ora la nostra città ad ospitare una delegazione di imprenditori iracheni (anche in questo caso 12) per una serie di incontri commerciali che si terranno nella sede camerale giovedì 24 maggio.
"Si tratta - sottolinea Enrico Bini, presidente della Camera di Commercio di Reggio Emilia - di una nuova tappa del progetto sull’Iraq che si è avviato nel 2009; da allora si sono poi moltiplicate le relazioni istituzionali tra noi e le autorità irachene e, grazie alla collaborazione delle associazioni imprenditoriali reggiane, oggi siamo partecipi di un tavolo di sostegno per le imprese collocato a Erbil, in Kurdistan, che si è rivelato molto efficace anche per due recenti missioni condotte in Iraq".

La delegazione è in Italia su invito del ministero Affari Esteri e dell’Unido Itpo e ha accolto la proposta della Camera di Commercio reggiana di organizzare una tappa operativa nella nostra provincia. Per le imprese reggiane è ancora aperta, sino a domani, la possibilità di adesione agli incontri.

Media
  • Il presidente della Camera di commercio reggiana Enrico Bini
    Il presidente della Camera di commercio...
comments powered by Disqus