Reggio Emilia, morto in Cina l'imprenditore Milo Campioli

L'ad della Omso, 39 anni, ha perso la vita in un incidente stradale. Ferito anche l'ingegnere Massimo Verona

In rosso la provincia del Sichuan dove è avvenuto l'incidente

In rosso la provincia del Sichuan dove è avvenuto l'incidente

REGGIO EMILIA - E' morto stanotte in Cina, dopo un grave incidente stradale in Cina, l'imprenditore reggiano Milo Campioli, 39 anni, amministratore delegato dell'azienda metalmeccanica Omso di Reggio Emilia. Campioli, che era là per un viaggio d'affari, era stato anche consigliere del gruppo giovani di Confapi e di Unionmeccanica ed era il nipote di Emore, fondatore della Omso e fratello del primo sindaco di Reggio, Cesare.
L'incidente, di cui non si conosce ancora l'esatta dinamica, è avvenuto alle 21,30 del 24 aprile, ora italiana, quando in Cina, a Luzhou, nella provincia del Sichuan, dove viaggiava l'auto con a bordo Campioli, erano le 3,30 di mattina del 25 aprile. A bordo dell'auto c'erano l'autista di un cliente cinese della Omso che li stava trasportando dall'aeroporto alla ditta che dovevano visitare, un agente cinese della Omso, Milo Campioli e un altro dipendente della Omso, l'ingegnere reggiano Massimo Verona, 53 anni.
Milo Campioli

Milo Campioli


Nel sinistro sono deceduti Campioli e l'autista mentre l'agente cinese è rimasto ferito gravemente e Verona ha riportato ferite non particolarmente serie e dovrebbe tornare in Italia alla fine di questa settimana. Si trattava di un viaggio di lavoro per visitare una ditta che era da tempo era cliente della Omso. Campioli faceva spesso viaggi all'estero in Cina che è uno dei mercati principali della Omso.
L'ambasciata italiana a Pechino sta facendo il possibile per far rientrare la salma di Campioli il più presto possibile in Italia ma per problemi burocratrici è difficile che il nulla osta venga dato prima della fine della prossima settimana.
La Omso, con sede in via Adige, è un'azienda che è nata alla metà del secolo scorso e ora ha la sede in via Adige. Ha più di cento dipendenti e progetta e produce ormai da oltre cinquant’anni macchine ad alta tecnologia per la stampa su oggetti e contenitori di forme e dimensioni variabili
Fra i primi messaggi di cordoglio alla famiglia quello della presidente di Confapi, Cristina Carbognani, di tutto il consiglio direttivo e della struttura, oltre a quelle di Claudio Lodi, presidente del gruppo giovani, di Luca Gorreri, presidente provinciale Unionmeccanica.

Le condoglianze di Pallacanestro Reggiana
"La Pallacanestro Reggiana, commossa, si stringe intorno a tutta la famiglia Prandi per la drammatica e prematura scomparsa  del loro caro Milo Campioli, genero di Enrico, avvenuta in seguito ad un grave incidente stradale questa notte in Cina dove si trovava per lavoro.  Amministratore delegato dell'azienda metalmeccanica Omso di Reggio Emilia, Campioli aveva 39 anni ed era un grande tifoso della Pallacanestro Reggiana che seguiva spesso e volentieri anche in trasferta, l’ultima proprio in occasione della bellissima vittoria della sua squadra del cuore domenica a Bologna. La Pallacanestro Reggiana esprime in questo momento le più sentite condoglianze ad Enrico, a tutta la sua famiglia ed anche alla famiglia Campioli".

Media
  • In rosso la provincia del Sichuan dove è avvenuto l'incidente
    In rosso la provincia del Sichuan dove è...
  • Milo Campioli
    Milo Campioli
comments powered by Disqus