Orrore a Desenzano, cane sepolto vivo dal suo padrone

Jerry, un bretone di colore bianco e rossiccio, è stato salvato dai vigili: era sotto un cumulo di laterizi con gli occhi bendati. Denunciato il padrone

BRESCIA (DESENZANO) - Sepolto vivo dal suo padrone. Un cane di razza bretone di colore bianco e rossiccio, con gli occhi coperti da una benda, è stato salvato dalla polizia locale di Desenzano sul Garda. La polizia municipale è stata avvisata a mezzogiorno del primo novembre da un cittadino che aveva sentito arrivare dei lamenti da un terreno in aperto campagna. Giunti sul posto i vigili hanno udito da sottoterra i mugolii di un cane. A quel punto hanno iniziato a scavare sotto il cumulo di laterizi e ghiaia per circa mezzo metro e si sono trovati davanti a una scena terribile. Il cane giaceva con gli occhi bendati sotto le macerie e respirava a fatica. I vigili gli hanno dato subito dell'acqua dato che l'animale era molto disidratato e poi lo hanno affidato alle cure dei veterinari dell'Asl. Gli investigatori sono subito risaliti al proprietario del cane che ha ammesso di avere sepolto il suo animale 40 ore prima. Il desenzanese è stato deferito all’autorità giudiziaria per maltrattamento di animali (artt. 544 ter e 727 del C.P.). Jerry, sottoposto alle cure del canile sanitario di Brescia (al quale è stato affidato dal giudice) non è in pericolo di vita. Tra pochi giorni verrà affidato al canile di Desenzano.

Media
  • Il cane sepolto vivo
    Il cane sepolto vivo
comments powered by Disqus